Creazione di annotazioni con Google Earth

Google Earth semplifica la creazione di mappe con annotazioni, con l'aggiunta di segnaposto (punti), percorsi (linee) e poligoni in Google Earth e l'aggiunta di testi, immagini e video ai fumetti popup.

Questa esercitazione utilizza la ricerca sui pini bristlecone nelle White Mountains, come esempio. Le immagini provengono dal lavoro di Adelia Barber presso il White Mountain Research Center. Puoi trovare ulteriori informazioni sulla ricerca su Case study Google Earth per il sociale o sul suo sito web.

Questo video mostra come creare annotazioni in Google Earth (1:19).

Prerequisiti

  • Non sono assolutamente necessarie competenze di programmazione.
  • È necessario che nel computer in uso sia installata la versione più recente di Google Earth. Scarica la versione più recente qui. (È gratuita).

Iniziamo!

  1. Apri Google Earth.
  2. Nella scheda "In volo" del riquadro di ricerca, immetti "White Mountains, CA, 93514", quindi fai clic.

    Google Earth ti condurrà in volo fino alle White Mountains.

    Strumenti di Google Earth

  3. Fai clic sulla "X" sotto al riquadro di ricerca per eliminare tutti i risultati dalla mappa:

    Strumenti di Google Earth
  4. Individua la barra degli strumenti sul visualizzatore 3D:

    Strumenti di Google Earth
  5. Ciascun pulsante ha un utilizzo specifico. Individua gli strumenti per la creazione di segnaposti, percorsi e poligoni:

    Strumenti di Google Earth

Aggiungiamo i dati!

Aggiungi i segnaposti

  1. Nella barra degli strumenti, fai clic sul pulsante Aggiungi segnaposto . Viene creato automaticamente un segnaposto in Google Earth. Inoltre si visualizza la finestra di dialogo Nuovo segnaposto.

  2. Per spostare la posizione del segnaposto, fai clic e trascina l'icona oppure digita i valori di latitudine e longitudine nella finestra di dialogo Nuovo segnaposto.
  3. Nel campo Nome della finestra di dialogo Nuovo segnaposto digita il nome del segnaposto. Nel nostro esempio abbiamo utilizzato "Pini bristlecone".
  4. Aggiungi una descrizione del segnaposto nel campo Descrizione. Questa sarà visualizzata quando un utente seleziona il segnaposto. Nel nostro esempio abbiamo immesso "specie di alberi tra le più antiche al mondo".

    Strumenti di Google Earth
  5. Fai clic sul pulsante nell'angolo in alto a destra della finestra e scegli un'icona da assegnare al segnaposto, quindi fai clic su OK. Per questo esempio abbiamo scelto un albero.

    Strumenti di Google Earth
  6. Fai clic sulla scheda Stile, Colore e scegli il colore, la scala (o la dimensione) e l'opacità dell'icona segnaposto e del testo dell'etichetta. Nel nostro esempio abbiamo modificato il colore dell'etichetta in verde.

    Strumenti di Google Earth
  7. Una volta terminata la creazione del segnaposto, fai clic su OK; potrai visualizzarlo nel riquadro Luoghi. Se fai clic sull'icona del segnaposto o sul collegamento ipertestuale in Google Earth, sarà visualizzato un fumetto popup con il nome e la descrizione del tuo segnaposto.

    Strumenti di Google Earth

Suggerimenti:

  • Per modificare la posizione, il nome o la descrizione del segnaposto, fai clic con il pulsante destro del mouse sul segnaposto nel visualizzatore 3D o nel riquadro Luoghi, quindi seleziona Proprietà (se usi un PC) o Ottieni informazioni (se usi un Mac). Seleziona e trascina l'icona su una nuova posizione o modifica il nome e la descrizione, quindi fai clic su OK.

Aggiungi percorsi

  1. Fai clic sul pulsante Aggiungi percorso in alto, a sinistra della mappa. Viene visualizzata la finestra di dialogo Nuovo percorso e il cursore si modifica in .
  2. Se fai clic su una serie di punti sulla mappa, puoi formare un percorso in cui a ciascun clic corrisponderà un nuovo nodo. Inoltre se fai clic e trascini un nodo puoi crearne altri a distanza ravvicinata e in tal modo il percorso sarà più uniforme. Il nostro percorso delimita l'area degli alberi.
    Strumenti di Google Earth
  3. Nel campo Nome della finestra di dialogo Nuovo percorso immetti il nome del percorso. Nel nostro esempio abbiamo immesso "Area di delimitazione degli alberi"
  4. Fai clic sulla scheda Stile, Colore e scegli il colore, la larghezza e l'opacità del percorso. Nel nostro esempio abbiamo selezionato il colore verde scuro, larghezza 5,0 e opacità 75%.

Suggerimenti:

  • Per riprodurre un tour del percorso e percorrerlo in volo, fai clic sul pulsante Riproduci tour: Strumenti di Google Earth
    Strumenti di Google Earth
  • Per modificare la posizione, il nome o la descrizione del percorso, fai clic con il pulsante destro del mouse sul percorso, nel visualizzatore 3D o nel riquadro Luoghi, quindi seleziona Proprietà (se usi un PC) o Ottieni informazioni (se usi un Mac). Modifica il titolo e la descrizione e fai clic su OK. Per eliminare i nodi appena creati fai clic con il pulsante destro del mouse. Inoltre puoi selezionare i nodi e trascinarli per dare una nuova forma al poligono.

Aggiungi poligoni

  1. Fai clic sul pulsante Aggiungi poligono in alto, a sinistra della mappa. Viene visualizzata la finestra di dialogo Nuovo poligono e il cursore si modifica in .
  2. Se fai clic su una serie di punti sulla mappa, puoi formare un poligono in cui a ciascun clic corrisponderà un nuovo nodo. Inoltre se fai clic e trascini un nodo puoi crearne altri a distanza ravvicinata e in tal modo il poligono sarà più uniforme. Nell'esempio abbiamo creato un poligono intorno all'area delle White Mountains (per la visualizzazione a tutto campo potrebbe essere necessario eseguire lo zoom indietro).
  3. Nel campo Nome della finestra di dialogo Nuovo poligono immetti il nome del poligono. Nel nostro esempio abbiamo immesso "White Mountains".
  4. Digita la descrizione del poligono nel campo Descrizione. Questa sarà visualizzata nel fumetto popup del poligono. Nel nostro esempio abbiamo immesso "Le White Mountains sono la dimora dei pini bristlecone."
  5. Fai clic sulla scheda Stile, Colore e scegli il colore, la larghezza e l'opacità delle linee di delimitazione. Scegli il colore e l'opacità dell'area del poligono e decidi se deve essere Pieno con contorni, solo Pieno o solo Con contorni. Nel nostro esempio abbiamo scelto verde per entrambi, larghezza della linea "10,0" e opacità medie.
  6. Fai clic sulla scheda Altitudine e modifica la modalità altitudine su "Rispetto al suolo" (per maggiori informazioni sulle modalità altitudine, consulta la guida di riferimento per KML. Quindi, se lo desideri, muovi il cursore per aumentare l'altitudine o l'altezza del poligono. Seleziona la casella per estendere i lati o le pareti del poligono al suolo.

Suggerimenti:

  • Per modificare la posizione, il nome o la descrizione del poligono, fai clic con il pulsante destro del mouse sul percorso, nel visualizzatore 3D o nel riquadro Luoghi, quindi seleziona Proprietà (se usi un PC) o Ottieni informazioni (se usi un Mac). Modifica il titolo e la descrizione e fai clic su OK. Per eliminare i nodi appena creati fai clic con il pulsante destro del mouse. Inoltre puoi selezionare i nodi e trascinarli per dare una nuova forma al poligono.

In Google Earth puoi utilizzare i poligoni come grafici a colonne tridimensionali. Un esempio di questo genere è il livello della Crisi nel Darfur dell'USHMM, in cui i poligoni rappresentano il numero dei profughi e degli sfollati.

Organizzazione dei luoghi in cartelle

  1. Per aggiungere una cartella, dal menu Aggiungi seleziona Cartella.
  2. Nella finestra di dialogo Nuova cartella digita un nome nel campo Nome. Nel nostro esempio abbiamo immesso "Il mio progetto Google Earth".
  3. Fai clic su OK. La nuova cartella è aggiunta nel riquadro Luoghi.
  4. Per organizzare la cartella di lavoro del progetto seleziona e trascina i diversi elementi (segnaposti, percorsi e poligoni) nella cartella.

Suggerimenti:

  • Per un tour di tutti gli elementi contenuti nella cartella nell'ordine in cui sono elencati, fai clic sul pulsante Riproduci contenuti cartella
  • Per modificare il nome o la descrizione della cartella fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella, nel riquadro Luoghi, quindi seleziona Proprietà (se usi un PC) o Ottieni informazioni (se usi un Mac).

Incorporamento delle immagini nei fumetti

Con il codice HTML puoi personalizzare i fumetti di Google Earth e aggiungere le dimensioni del carattere, gli stili, i colori, i link, le tabelle e le immagini: è sufficiente incorporarli nella Descrizione come HTML.

  1. Scegli un segnaposto creato in precedenza, ad esempio quello inventato per questa esercitazione.
  2. Per modificare il segnaposto, selezionalo con il pulsante destro nel mouse, nel visualizzatore 3D o nel riquadro Luoghi, quindi fai clic su Proprietà (se usi un PC) o Ottieni informazioni (se usi un Mac).
  3. Fai clic sul pulsante "Aggiungi immagine..." e copia e incolla il seguente URL dell'immagine (collegamento a una fotografia online di un pino bristlecone) nella casella URL immagine. Poi fai clic su OK.
    http://earth.google.com/outreach/images/stories_adelia3.jpg

  4. Verrà visualizzato il codice HTML per l'immagine, inserito automaticamente nel campoDescrizione.
  5. Seleziona il testo "White Mountain Research Station" e fai clic sul pulsante "Aggiungi link...". Copia e incolla il seguente URL (che fa riferimento all'URL della stazione di ricerca) nella casella URL link. Poi fai clic su OK.
    http://www.wmrs.edu/

  6. Ora verrà visualizzato il codice HTML per il link, inserito automaticamente intorno al testo evidenziato nel campo Descrizione.
  7. Fai clic su OK per terminare la modifica del segnaposto.
  8. Se fai clic sul segnaposto nel visualizzatore 3D puoi visualizzare l'immagine, il testo e il link nel fumetto del segnaposto.

Suggerimenti:

  • Se preferisci, puoi utilizzare programmi come Adobe Dreamweaver o NVU (freeware) per visualizzare in anteprima il fumetto mentre procedi con la modifica di codice HTML.
  • Lo strumento Spreadsheet Mapper ti consente di utilizzare schemi HTML pronti e creare fino a 400 segnaposti. Hai a disposizione sei schemi e puoi impostare facilmente colori, stili, immagini e logo. Per scoprire come fare consulta l'Esercitazione per Spreadsheet Mapper.

Incorporamento di video di YouTube nei fumetti

In Google Earth è possibile inserire senza problemi un video di YouTube nel fumetto di un segnaposto.

  1. Carica il tuo video su YouTube o scegli un video già caricato.
  2. Sulla pagina web di YouTube individua il pulsante Condividi e fai clic per visualizzare ulteriori opzioni. Individua il pulsante Incorpora e fai clic per visualizzare ulteriori opzioni. Individua la lista di controllo delle opzioni al di sotto del codice html e seleziona l'opzione che ti consente di utilizzare vecchio codice incorporato. Ora copia il codice HTML. Il codice è simile a quanto mostrato di seguito:

    <iframe width="420" height="315" src="//www.youtube.com/embed/Xrgr7AUNm50?rel=0" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>


  3. Scegli un segnaposto creato in precedenza, ad esempio quello inventato per questa esercitazione.
  4. Per modificare il segnaposto, selezionalo con il pulsante destro nel mouse, nel visualizzatore 3D o nel riquadro Luoghi, quindi fai clic su Proprietà (se usi un PC) o Ottieni informazioni (se usi un Mac).
  5. Nel campo Descrizione incolla il codice HTML di YouTube copiato al passaggio 2.
  6. Fai clic su OK.
  7. Ora il fumetto del segnaposto contiene anche un video di YouTube!

Salvataggio del progetto e condivisione con altri utenti

Google Earth consente il salvataggio del progetto nel formato file .kmz.

  1. Seleziona la cartella del progetto con il pulsante destro del mouse e fai clic su Salva luogo con nome; oppure seleziona la cartella, quindi vai sul menu File e scegli Salva luogo con nome
  2. Immetti il nome per il file .kmz e fai clic su Salva. Ora il file KMZ è disponibile sul computer.

Puoi condividere la mappa creata e inviare il file .kmz ad amici e colleghi, pubblicarla sul tuo sito web con un link per il download, oppure incorporarla sul tuo sito web o sul tuo blog con Google Earth (in questo caso consulta l'esercitazione Incorporamento di Google Earth nel sito web).

Suggerimenti:

  • Un file di progetto Google Earth è un file KML con estensione .kml o .kmz. I file KMZ sono compressi, di dimensioni minori rispetto ai file KML. Con Google Earth puoi incorporare file KMZ compressi di foto o immagini presenti sul tuo computer e renderle visibili a tutti. Per avere file di dimensioni minori, ti consigliamo di salvare i progetti Google Earth in formato .kmz.
  • Il file di progetto Google Earth KML salvato sul computer è privato; tuttavia perderà questo stato se carichi il file su un server web o se lo invii per posta elettronica a un collega o a un amico. Ciò avviene in modo del tutto analogo a quando carichi un file PDF sul Web o lo invii via email a qualcuno.

Discussione e feedback

Hai qualche domanda su questa esercitazione? Desideri inviarci i tuoi commenti? Accedi al Gruppo di discussione di Google Earth per il sociale per confrontarti con gli altri utenti.

Argomento successivo