Importazione dei dati Global Positioning Systems (GPS) in Google Earth

Google Earth ti consente di importare i dati GPS in due modi: tramite un collegamento diretto al tuo dispositivo palmare GPS o utilizzando un file GPS, ad esempio con estensione .gpx , scaricato sul computer con un software di terze parti quale GPS Babel. Questa esercitazione ti guiderà attraverso i passaggi di importazione dei dati GPS in Google Earth con l'utilizzo di entrambi i metodi.

In questa esercitazione eseguiremo l'importazione di un file GPS .gpx di monitoraggio degli elefanti, su gentile concessione dell'organizzazione Save the Elephants.

Questo video mostra come importare i dati GPS in Google Earth (0:59).

Prerequisiti

  • Non sono assolutamente necessarie competenze di programmazione.
  • È necessario che nel computer in uso sia installata la versione più recente di Google Earth. Scarica la versione più recente qui. (È gratuita).

Iniziamo!

1. Apri Google Earth.

2. Se utilizzi dati archiviati su un dispositivo palmare GPS Garmin o Magellan, collegalo al computer tramite il connettore della porta USB o seriale, quindi accendilo. Utilizzerai questi dati nella sezione successiva.

3. Inoltre, ti occorrono alcuni dati GPS per ulteriori esperimenti descritti nell'esercitazione. Scarica il set di dati campione facendo clic con il pulsante destro del mouse e salvando il file GPS_track_Save-the-Elephants.gpx sul computer. I dati sono stati condivisi da Save the Elephants per l'utilizzo in questa esercitazione.

Importazione dei dati GPS dal dispositivo GPS palmare

1. Assicurati che il dispositivo palmare GPS Garmin o Magellan sia collegato al computer tramite il connettore della porta USB o seriale e che sia acceso.

Nota. Se utilizzi un collegamento USB potresti dover installare il driver del dispositivo GPS. Puoi trovare il driver nel CD in dotazione con il dispositivo oppure scaricalo dal sito web del produttore.

2. Vai al menu Strumenti e seleziona GPS.

3. Nella finestra Importazione GPS vai sulla scheda Storico e scegli il dispositivo, Garmin o Magellan.

4. Seleziona le caselle appropriate, se desideri importare Waypoint, Rotte e/o Percorsi.

5. Fai clic su Importa. I dati saranno scaricati dal dispositivo in Google Earth, dove li potrai visualizzare e salvare, come descritto di seguito.

6. È possibile animare i dati importati da un dispositivo palmare GPS in quanto dispongono delle informazioni di data e ora del momento di acquisizione dei dati. Seleziona i dati GPS nel riquadro Luoghi e fai clic su Riproduci, sui Controlli di tempo.

7. Per salvare i dati GPS in un file KML, fai clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella dati GPS nel riquadro Luoghi, quindi seleziona Salva luogo con nome. Oppure seleziona il dispositivo GPS nel riquadro Luoghi, vai al menu File e seleziona Salva luogo con nome

Suggerimenti:

  • Puoi acquisire i dati dal dispositivo GPS in tempo reale. Se ti trovi a lavorare in esterno con il computer portatile, ad esempio, puoi visualizzare la tua posizione in Google Earth in tempo reale. Nella finestra di dialogo Importazione GPS seleziona la scheda Tempo reale e vedrai le opzioni di visualizzazione dei dati reali. Dovrai accertare che il dispositivo GPS sia connesso correttamente e che lo streaming dei dati avvenga tramite un protocollo supportato (il più comune è NMEA).
  • Prima di scollegare il laptop da Internet e andare in esterno, esegui un volo con Google Earth per visualizzare i luoghi che visiterai; in tal modo salverai nella cache e nel disco fisso le immagini di pertinenza.

Importazione dei dati GPS da un file

Con Google Earth puoi aprire dati GPS salvati in formato GPX o di altro tipo. Inoltre, se possiedi un dispositivo GPS di cui l'applicazione non supporta la connessione diretta che ti consente comunque di esportare i dati in un file, puoi visualizzare in ogni caso i tuoi dati GPS su Google Earth. Leggi le istruzioni in dotazione del dispositivo GPS per l'esportazione dei dati in un formato file, sul computer. Eventualmente, per scaricare il file GPX puoi utilizzare software di terze parti come GPS Babel.

1. Se al momento non disponi di file da utilizzare (i formati supportati sono .gpx, .loc e .mps), scarica questo file campione fornito dall'organizzazione Save the Elephants, facendo clic con il pulsante destro del mouse e salvando il file GPS_track_Save-the-Elephants.gpx

2. Vai al menu File e seleziona Apri

3. Nella finestra Apri dovrai modificare il tipo file da aprire e scegliere un formato GPS. Nell'elenco File di tipo seleziona Gps (*.gpx, *.loc, *.mps).

4. Segui il percorso appropriato fino a individuare il file GPS, quindi selezionalo.

5. Per avviare la procedura di importazione fai clic su Apri.

6. Sarà visualizzata la finestra di dialogo Importazione GPS, scegli di scaricare Waypoint, Rotte e Percorsi. Seleziona inoltre le opzioni Disegna linee per rotte e percorsi e Regola altitudini rispetto all'altezza del suolo.

7. Fai clic su OK. Il file è stato importato e puoi visualizzarlo in Google Earth, come descritto di seguito.

Una volta caricati i file GPS in Google Earth potrai modificare i segnaposto dei waypoint e seguire i percorsi. Inoltre potrai aggiungere ulteriori informazioni sui waypoint e sulle rotte nei fumetti.

Visualizzazione e salvataggio dei dati GPS

1. Una volta caricati i file GPS in Google Earth, potrai modificare i segnaposto dei waypoint e monitorare i percorsi. Inoltre potrai aggiungere nei fumetti ulteriori informazioni sui waypoint e sulle rotte. Per modificare un elemento in Google Earth fai clic con il pulsante destro del mouse sull'elemento nel Visualizzatore 3D o nel riquadro Luoghi e scegli Proprietà (se utilizzi un PC) o Ottieni informazioni (se utilizzi un Mac).

2. È possibile animare i dati importati da un dispositivo palmare GPS in quanto dispongono delle informazioni di data e ora del momento di acquisizione dei dati. Seleziona (ovvero evidenzia) la cartella dei dati GPS nel riquadro Luoghi e fai clic su Riproduci sui Controlli di tempo.

3. Per salvare sul disco fisso i dati GPS in formato KML, fai clic con il pulsante destro del mouse (oppure Ctrl + clic se utilizzi un Mac) sulla cartella dei dati GPS nel riquadro Luoghi e seleziona Salva luogo con nome.

L'immagine di seguito indica il risultato finito di un monitoraggio GPS di elefanti seguiti da Save the Elephant.

Discussione e feedback

Hai qualche domanda su questa esercitazione? Desideri inviarci i tuoi commenti? Accedi al Gruppo di discussione di Google Earth per il sociale per confrontarti con gli altri utenti.

Ulteriori informazioni sull'importazione dei dati GPS sono disponibili nella Guida dell'utente di Google Earth qui.

Argomento successivo