Uso efficace dei link di rete

I link di rete consentono di presentare storie più dinamiche e complesse nei file KML. Consentono infatti di eseguire numerose operazioni, dall’aggiornamento dei contenuti alla loro modifica in risposta alle operazioni effettuate dall'utente. Per ulteriori informazioni sulla definizione dei link di rete puoi consultare la pagina Guida di riferimento a KML.

In questa esercitazione vengono illustrati i motivi per cui i link di rete possono rendere più convincenti le tue storie.

Uso di un file KML come segnalibro

In senso generico, un file KML con un link di rete funge da gateway ai contenuti disponibili sul server. Gli utenti scaricano il file KML solo una volta, ma possono comunque vedere la versione più aggiornata dei contenuti, anche se l’aggiornamento viene eseguito dopo il download del file KML.

Molti proprietari di contenuti, infatti, fanno in modo che gli utenti possano scaricare un file KML che includa solo un link di rete. Il file KML è in qualche modo simile a un segnalibro di un browser, in quanto consente agli utenti di tornare rapidamente ai contenuti preferiti e ai proprietari dei contenuti di eseguire gli aggiornamenti a loro piacimento. Tra i vantaggi secondari, il file KML iniziale è sempre di dimensioni ridotte e pertanto scaricabile rapidamente.

La Galleria KML di Google Earth utilizza questa tecnica per tutti i file KML disponibili per il download.

Caricamento di set di dati di grandi dimensioni

Insieme alle regioni, i link di rete rappresentano un meccanismo avanzato per eseguire il download di piccole parti di file multimediali di grandi dimensioni solo quando sono assolutamente necessarie.

Esempio: modelli 3D

I modelli 3D possono garantire rappresentazioni più realistiche di strutture e oggetti presenti nei file KML. Tuttavia, se tutti i modelli vengono inclusi in un singolo file KMZ, tale file può anche raggiungere dimensioni piuttosto grandi e determinare un rallentamento dei download.

Una soluzione è quella di includere alcuni link a modelli 3D nei fumetti dei segnaposto. Questo, tuttavia, richiede che gli utenti aprano i segnaposto e facciano clic sui link. Se vuoi, puoi utilizzare modelli che vengono visualizzati solo nel loro contesto geospaziale durante l’esplorazione dell’utente.

I link di rete che utilizzano il valore onRegion per viewRefreshMode rappresentano la soluzione ideale, in quanto consentono agli utenti di scaricare modelli su richiesta in base alle località esplorate in Google Earth. Nella Galleria di immagini 3D di Google viene utilizzato il seguente approccio:

Logo KML Google Galleria di immagini 3D

Esempio: sovrapposizioni superiori

Una problematica simile si presenta con le immagini di grandi dimensioni. Se disponi di sovrapposizioni di immagini di grandi dimensioni che vorresti includere, puoi utilizzare una variante della tecnica basata sulle regioni per i modelli 3D. Quando l’utente retrocede con lo zoom, puoi mostrare immagini con una risoluzione inferiore, mentre quando l’utente avanza con lo zoom su una regione specifica, puoi fare in modo che l’immagine venga visualizzata con una risoluzione più elevata per quella particolare regione. Mediante l’utilizzo dei link di rete puoi caricare immediatamente le parti delle immagini di cui hai bisogno.

Per ulteriori informazioni su come utilizzare questa tecnica, puoi consultare le esercitazioni di Super Overlay nell'Esercitazione KML 2.1.

Logo KML Sovrapposizione del Global Connection Project di immagini NOAA dopo l'uragano Katrina

Uso di dati in tempo reale

Una volta che un utente ha scaricato un tuo file KML, anche se non esplora una regione specifica puoi decidere di aggiornare i tuoi contenuti semplicemente perché sono cambiati. È ad esempio possibile che tu disponga di dati in tempo reale provenienti da sensori, o che tu stia monitorando i risultati dell’exit-poll la notte delle elezioni.

I link di rete consentono di aggiornare i tuoi contenuti in base al tempo trascorso. Mediante refreshMode e refreshInterval o expires, puoi scegliere di eseguire un aggiornamento dopo alcuni secondi o in base a una scadenza specifica.

Quali sono i vantaggi offerti dagli aggiornamenti? Puoi semplicemente ricaricare l’intero file relativo al link di rete originale. In alternativa, puoi cambiare solo le parti del file KML realmente modificate. Puoi ad esempio aggiornare solo i segnaposto dei sensori di cui disponi di nuovi dati o le circoscrizioni in cui sono stati conteggiati nuovi vuoti.

Esempi

Logo KMLProgetto di rete di sensori nella James Reserve

Logo KML Global Cloud Map

Discussione/Commenti

Hai qualche domanda su questa esercitazione? Desideri inviarci i tuoi commenti? Accedi al Gruppo di discussione di Google Earth per il sociale per confrontarti con gli altri utenti.

Argomento successivo