Appalachian Voices

  • Organizzazione Appalachian Voices
  • URL principale del sito web www.iLoveMountains.org e appvoices.org
  • Autore Willa Mays, Executive Director
  • Strumenti utilizzati Google Earth, API di Google Maps
"Le conseguenze più catastrofiche e durature del carbone derivano dall'estrazione tramite distruzione delle cime montuose. Se gli americani potessero vedere ciò che ho visto io dal cielo e da terra durante i miei numerosi viaggi nei bacini carboniferi del Kentucky e West Virginia, ovvero montagne spianate, comunità devastate, economia distrutta e vite rovinate, nel Paese ci sarebbe una rivoluzione. Ora potete visitare tali luoghi di estrazione di carbone senza nemmeno dover uscire da casa".

— Robert F. Kennedy, Jr.

Appalachian Voices è un'organizzazione ambientale non profit volta a proteggere la terra, l'aria, le risorse idriche e le comunità della regione centrale e meridionale degli Appalachi. Con il principale obiettivo di ridurre l'impatto del carbone e di promuovere un futuro con un'energia più pulita, utilizziamo Google Earth e Google Maps per promuovere la nostra causa.

Le procedure di spianamento delle montagne utilizzano esplosivi per estrarre filoni di carbone a cui sarebbe altrimenti difficile accedere. Questa pratica è altamente dannosa per l'ambiente circostante, inquina le fonti d'acqua potabile, distrugge le montagne stesse ed è strettamente legata a tumori e altre malattie nelle comunità confinanti.

Appalachian Voices ha informato milioni di persone, dai legislatori ai cittadini comuni, in merito a questo processo distruttivo. Come? Portandoli a visitare più di 500 montagne distrutte nella regione degli Appalachi tramite Google Earth e Google Maps.

Come è stato fatto

L'estrazione del carbone tramite spianamento delle montagne sta mutando il paesaggio americano a un ritmo difficilmente percepibile se non si osserva il fenomeno dall'alto. Chiunque abbia avuto la possibilità di sorvolare la parte meridionale del West Virginia o la zona orientale del Kentucky non potrà più scordare la vista dell’enorme portata della distruzione: lo sguardo riesce a cogliere solo una serie ininterrotta di montagne fatte esplodere e ridotte in valli. Gli abitanti degli Appalachi al lavoro per salvare le proprie comunità hanno a lungo sognato i modi per portare i giornalisti, i responsabili delle decisioni e migliaia di altri americani a sorvolare i bacini carboniferi dei monti Appalachi, affinché vedessero di persona il grado di distruzione in corso; quindi, di far visitare loro le proprie comunità e ascoltare le storie delle persone che soffrono le conseguenze di quella che alcuni hanno chiamato "energia a basso costo".

Grazie a Google Earth, Appalachian Voices ha creato un fac-simile di tale viaggio, accessibile da chiunque tramite un computer e una connessione a Internet ad alta velocità, raggiungendo così milioni di persone. Chi visita il livello Google Earth può effettuare un tour ad alta risoluzione di una grossa miniera, vedere video di storie raccontate in prima persona da chi le ha vissute, sulle montagne e le comunità che vi abitano e accedere alla visualizzazione prima/dopo di centinaia di montagne distrutte dallo spianamento. È anche possibile rendersi conto dell'enorme portata della devastazione sovrapponendo la miniera di Hobet nel West Virginia, dalla superficie di 15 miglia quadrate, a 36 diverse città degli USA.


La miniera sul monte Hobet nel 2011 (sinistra) e nel 1984 (destra), prima dell'inizio della procedura di spianamento.

Abbiamo anche voluto creare uno strumento che consentisse agli americani di capire qual è il proprio rapporto personale con lo spianamento delle montagne negli Appalachi. Inserendo il proprio codice postale nella nostra mappa interattiva "My Connection (Come mi riguarda)", semplice e intuitiva, i visitatori possono vedere il proprio rapporto diretto o indiretto con lo spianamento delle montagne tramite il proprio fornitore locale di energia elettrica. Il sito web utilizza diagrammi e testi per spiegare il rapporto tra l'utente e lo spianamento delle montagne e fornisce una descrizione narrativa delle comunità sulle quali la miniera ha un impatto. Questa mappa è stata realizzata utilizzando l'API di Google Maps, KML e un database MySQL.


La mappa interattiva "My Connection (Come mi riguarda)" di Appalachian Voices

Lo strumento più recente in iLoveMountains.org, chiamato "The Human Cost of Coal (Il costo umano del carbone)", è una raccolta di dati provenienti da fonti governative verificate e da studi scientifici revisionati, riportati su una mappa Google. Creato da Appalachian Voices e dai suoi collaboratori di The Alliance for Appalachia, lo strumento mostra la relazione tra l'estrazione del carbone tramite spianamento delle montagne e la diminuzione dell'aspettativa di vita, l'aumento delle malattie e del tasso di povertà nella regione centrale degli Appalachi.

"È importante rendersi conto che il tasso di malformazioni congenite dei bambini nati nelle [aree influenzate dallo] spianamento delle montagne è più del doppio rispetto ai casi in cui la madre fuma durante la gravidanza e più di 10 volte superiore per quanto riguarda i difetti circolatori e respiratori".

-- Vernon Haltom di Coal River Mountain Watch.

Il livello "The Human Cost of Coal (Il costo umano del carbone)" si basa su dati nazionali che includono i tassi di povertà dal censimento degli USA, l'indice di benessere Gallup-Healthways e il livello della popolazione e l'aspettativa di vita dell'Institute for Health Metrics and Evaluation. Il sito presenta anche i sommari di più di venti studi scientifici specializzati che forniscono prove del fatto che malattie umane quali patologie cardiache, respiratorie o renali, tumori, ridotto peso alla nascita e malformazioni congenite gravi sono significativamente maggiori nelle comunità che vivono in prossimità delle miniere che operano per spianamento delle montagne.


L'aspettativa di vita cambia da regione a regione nelle aree in cui si trovano le miniere di spianamento ed è visualizzata nelle mappe interattive di "The Human Cost of Coal (Il costo umano del carbone)".

Nella regione degli Appalachi c'è un proverbio secondo il quale ciò che si fa alla terra lo si fa alle persone. Il progetto “The Human Cost of Coal (Il costo umano del carbone)" conferma la veridicità di tale proverbio.

Un altro progetto recente di Appalachian Voices è Appalachian Water Watch, un programma che unisce il monitoraggio diretto delle acque da parte dei cittadini alle capacità cartografiche ad alta tecnologia di Google Maps per monitorare l'impatto negativo dell'estrazione sulla qualità dell'acqua. I cittadini della regione degli Appalachi che risiedono nelle aree coinvolte sono inizialmente sottoposti a una formazione che fornisce loro le conoscenze, gli strumenti e il supporto professionale necessari a monitorare ruscelli, fiumi e stagni locali verificando l'inquinamento generato dall'estrazione di carbone con spianamento delle montagne. I cittadini inseriscono poi in Google Maps dati quali le coordinate GPS, la conduttività e i livelli di pH e le condizioni climatiche al momento della rilevazione. In questo modo, i cittadini possono monitorare la qualità dell'acqua e condividere i dati tra le varie comunità per identificare i principali problemi e proteggere al meglio le persone e i corsi d'acqua della regione centrale degli Appalachi. Appalachian Voices, insieme ai partner e ai cittadini coinvolti, ha già fatto causa alle industrie carbonifere responsabili della violazione del Clean Water Act in Kentucky e stanno attualmente analizzando potenziali violazioni in altri siti di estrazione del carbone.

"Google Earth ha rivoluzionato il modo in cui informiamo la gente su quanto sta accadendo sulle montagne degli Appalachi. Senza questo strumento, centinaia di migliaia di persone non sarebbero al corrente della distruzione della mia terra".

– Benji Burrell, tecnologo, Appalachian Voices

Impatto

L'uso di Google Earth e Google Maps da parte di Appalachian Voices è stato documentato e riconosciuto dai principali media nazionali per la sua innovazione e ha diffuso tra un pubblico molto più ampio le informazioni riguardanti lo spianamento delle montagne. Il livello Google Earth iLoveMountains è stato utilizzato per presentazioni dal vivo in centinaia di occasioni, da piccole comunità parrocchiali e Rotary club a grandi conferenze ed eventi di spicco. I video di YouTube che incorporano questo livello sono stati visti da più di 800.000 persone finora. Personaggi famosi e responsabili delle decisioni politiche, tra cui Leonardo Di Caprio, Robert F. Kennedy Jr., Woody Harrelson, Sheryl Crow, Kathy Mattea, il membro del Congresso Frank Pallone e il senatore Lamar Alexander hanno contribuito alla diffusione di informazioni riguardanti lo strumento iLoveMountains.

Nei dieci giorni successivi alla pubblicazione del livello riguardante lo spianamento dei monti Appalachi su Google Earth, più di 13.000 persone da tutti gli Stai Uniti e da altri 30 paesi hanno firmato una petizione online per fermare lo scarico nei corsi d'acqua degli scarti provenienti dallo spianamento delle montagne. Questo nostro impegno non ha solo prodotto una maggiore attenzione al problema da parte dei media a livello regionale e nazionale, ma ha permesso di aumentare notevolmente il traffico su iLoveMountains.org e il numero di persone che abbracciano la nostra causa.

Appalachian Voices, insieme ai suoi collaboratori dell'associazione The Alliance for Appalachia, ha raggiunto numerosi obiettivi grazie all'uso di Google Earth e Google Maps. Negli ultimi cinque anni, armati di immagini e file multimediali creati dagli strumenti Google, abbiamo parlato con centinaia di membri del Congresso e con i loro collaboratori dell'estrazione di carbone tramite spianamento delle montagne nella regione degli Appalachi. In questi anni, più di 200 rappresentanti del Congresso di entrambi i partiti, sia della Camera che del Senato, hanno fatto l'importante passo di promuovere una legislazione che aiuti a fermare lo spianamento delle montagne.

Gli Appalachi rappresentano una cultura indelebile e intensa, con una sorprendente biodiversità e un enorme potenziale economico. Con Google Earth e Google Maps, Appalachian Voices ha riunito le comunità che vivono nell'area delle miniere carbonifere, ha condiviso le loro storie e perorato la causa della protezione di risorse vitali.

Scopri ulteriori informazioni su come Appalachian Voices utilizza Google Earth e Google Maps per sensibilizzare il pubblico in merito allo spianamento delle montagne per l'estrazione del carbone.