Living Oceans Society

  • Organizzazione Living Oceans Society
  • URL principale del sito web livingoceans.org/maps
  • AutoreCarrie Robb, GIS Specialist e Karin Bodtker, Marine Analyst
  • Strumenti utilizzati Google Maps Engine
''Living Oceans Society ha investito molto tempo e impegno nella realizzazione di mappe e nelle diverse analisi spaziali; il fatto di poter contribuire alla pianificazione marittima e alla sua conservazione grazie alle nostre mappe ci riempie d'orgoglio. Google Maps Engine fornisce un contributo fondamentale al nostro lavoro, dato che ci aiuta a rendere più accessibili le informazioni da noi raccolte o le ricerche svolte''.

— Carrie Robb, GIS specialist

Il litorale costiero della Columbia Britannica è uno dei luoghi più belli del Canada. Specie marine come balene, orche e salmoni arrivano nelle acque azzurre al largo di Vancouver per riposarsi e riprodursi. Con la minaccia dell'aumento del transito di navi petroliere, Living Oceans Society ha incrementato gli sforzi per sensibilizzare gli abitanti della Columbia Britannica e le aziende che operano nelle sue acque riguardo alla fragilità di tale habitat, alla diversità delle specie marine che ci vivono e alle misure da adottare per preservarlo.

Con un grande dipartimento GIS rispetto alle sue dimensioni, Living Oceans Society è un'organizzazione per la tutela ambientale che realizza mappe da dodici anni. Tutto questo allo scopo di informare il pubblico sugli habitat di importanza fondamentale per gli animali marini, sulle zone in cui gli abitanti costieri si recano a pescare e a divertirsi e sulle aree della costa che hanno bisogno di essere protette. Le mappe interattive consentono agli utenti di analizzare problemi di pianificazione spaziale importanti, come la prossimità di impianti per l'allevamento dei salmoni ad habitat fragili come quelli in cui vive la Vallisneria americana. I pianificatori marittimi e i residenti costieri possono esaminare gli impatti potenziali delle attività umane sugli elementi naturali, nonché su attività commerciali e ricreative esistenti. Tutto questo rende possibile una progettazione intelligente e scientifica per una rete di aree marine protette (MPA). Gli scienziati possono studiare le rotte proposte per il transito delle petroliere e confrontarle con la posizione delle aree protette esistenti e delle scogliere che ospitano il delicato ecosistema delle spugne. Gli utenti possono inoltre esplorare le molte insenature e cercare i parchi marini che possono visitare in kayak.

Come è stato fatto

Living Oceans Society partecipa a iniziative di pianificazione marittima attuate per le coste della Columbia Britannica. Living Oceans Society ha scelto di utilizzare Google Maps Engine per poter inserire rapidamente e facilmente i dati GIS nel proprio sito web, in modo semplificarne l'utilizzo durante il lavoro di pianificazione. Dopo aver compilato diversi set di dati pertinenti, li ha caricati e vi ha applicato stili, ha organizzato le informazioni in mappe e quindi impostato le autorizzazioni per l'accesso su ''pubblico''. Utilizzando un widget mappa, Living Oceans Society ha potuto incorporare una mappa che visualizza informazioni specifiche sulla parte settentrionale dell'Isola di Vancouver nel proprio sito web.

Impatto

Uno dei vantaggi principali per Living Oceans Society è stato la possibilità di condividere le mappe tra due uffici. Con il miglioramento della collaborazione, le mappe possono essere inviate ai responsabili delle decisioni e alle parti interessante, oltre che al grande pubblico, in modo più efficiente e trasparente. Il numero sempre crescente di utenti che accedono alle mappe online incoraggia Living Oceans Society a produrre mappe di qualità ancora più elevata, da sottoporre all'attenzione degli abitanti della costa per garantire una migliore tutela del litorale della Columbia Britannica.