Termini di servizio aggiuntivi di Google Chrome e Chrome OS

Con l'utilizzo di Chrome o Chrome OS, l'utente accetta i Termini di servizio di Google disponibili all'indirizzo https://policies.google.com/terms, nonché i presenti Termini di servizio aggiuntivi di Google Chrome e Chrome OS.

I presenti Termini di servizio aggiuntivi di Google Chrome e Chrome OS si applicano alla versione del codice eseguibile di Chrome e Chrome OS. Gran parte del codice sorgente di Chrome è disponibile gratuitamente ai sensi di contratti di licenza del software open source all'indirizzo https://code.google.com/chromium/terms.html.

L'utilizzo da parte dell'utente di determinati componenti di Chrome e Chrome OS è soggetto ai termini elencati di seguito:

AVC

IL PRESENTE PRODOTTO VIENE CONCESSO IN LICENZA AI SENSI DELLE LICENZE PER IL PORTAFOGLIO DI BREVETTI AVC PER L'UTILIZZO PERSONALE DA PARTE DI UN CONSUMATORE O PER ALTRI UTILIZZI PER CUI NON SI RICEVONO COMPENSI AL FINE DI (i) CODIFICARE VIDEO IN CONFORMITÀ AGLI STANDARD AVC ("VIDEO AVC") E/O (ii) DECODIFICARE UN VIDEO AVC CODIFICATO DA UN CONSUMATORE IMPEGNATO IN UN'ATTIVITÀ PERSONALE E/O OTTENUTO DA UN FORNITORE DI VIDEO AUTORIZZATO A FORNIRE TALE VIDEO. NESSUNA LICENZA VIENE CONCESSA O DEVE ESSERE CONSIDERATA IMPLICITA PER QUALSIASI ALTRO UTILIZZO. ULTERIORI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI SUL SITO WEB DI MPEG LA, L.L.C. ALL'INDIRIZZO HTTP://WWW.MPEGLA.COM.

Adobe

Google Chrome potrebbe includere uno o più componenti forniti da Adobe Systems Incorporated e Adobe Software Ireland Limited (collettivamente definiti "Adobe"). L'utilizzo da parte dell'utente del software Adobe fornito da Google ("Software Adobe") è soggetto ai termini aggiuntivi spiegati di seguito (i "Termini di Adobe"). L'utente, vale a dire l'entità che riceve il Software Adobe, verrà definito da qui in poi "Sublicenziatario".

1. Limitazioni di licenza.

(a) La versione 10.x di Flash Player è stata ideata esclusivamente come plug-in per il browser. Il Sublicenziatario non può modificare o distribuire il Software Adobe per finalità diverse dall'utilizzo come plug-in per il browser per la riproduzione di contenuti su una pagina web. Ad esempio, il Sublicenziatario non potrà modificare il Software Adobe al fine di consentire l'interoperazione con applicazioni esterne al browser (ad es. applicazioni autonome, widget, UI di dispositivi).

(b) Il Sublicenziatario non mostrerà API della versione 10.x di Flash Player tramite un'interfaccia del plug-in del browser in modo da consentire l'utilizzo di tale estensione per la riproduzione di contenuti da una pagina web sotto forma di applicazione autonoma.

(c) Il Software Chrome-Reader non può essere utilizzato per visualizzare documenti PDF o EPUB che utilizzano protocolli o sistemi di gestione dei diritti digitali diversi da Adobe DRM.

(d) È necessario attivare Adobe DRM nel Software Chrome-Reader Software per tutti i documenti PDF e EPUB protetti tramite Adobe DRM.

(e) Il·Software·Chrome-Reader·non·può,·se·non·diversamente·consentito·dalle·specifiche·tecniche, disattivare funzionalità fornite da Adobe nel Software Adobe tra cui, a titolo esemplificativo, il supporto dei formati PDF e EPUB e di Adobe DRM.

2. Trasmissione elettronica. Il Sublicenziatario può consentire il download del Software Adobe da un sito web, da Internet, da una rete intranet o tecnologia simile ("Trasmissioni elettroniche") purché accetti che tutte le distribuzioni del Software Adobe da lui effettuate, anche tramite CD-ROM, DVD-ROM o altri supporti di archiviazione e altri tipi di Trasmissioni elettroniche, se espressamente consentite, siano soggette ad adeguate misure di sicurezza per evitare utilizzi non autorizzati. In relazione alle Trasmissioni elettroniche approvate qui di seguito, il Sublicenziatario accetta di applicare tutte le limitazioni di utilizzo adeguate stabilite da Adobe, comprese le limitazioni relative alla sicurezza e/o alla distribuzione agli utenti finali del Prodotto del Sublicenziatario.

3. Accordo di licenza con l'utente finale e termini di distribuzione.

(a) Il Sublicenziatario si assicurerà di distribuire il Software Adobe agli utenti finali ai sensi di un contratto di licenza con l'utente finale applicabile, in favore del Sublicenziatario e dei relativi fornitori, che contenga almeno i seguenti termini (la "Licenza con l'utente finale"): (i) divieto di distribuzione e copia, (ii) divieto di modifiche e creazione di opere derivate, (iii) divieto di decompilazione, decodificazione, disassemblaggio e diversamente di traduzione del Software Adobe in un formato comprensibile all'uomo, (iv) una disposizione che indichi la proprietà del Sublicenziatario e relativi concessori di licenza del Prodotto del Sublicenziatario (come definito nella Sezione 8), (v) una limitazione di responsabilità per danni indiretti, speciali, incidentali, punitivi e consequenziali e (vi) altre limitazioni di responsabilità e restrizioni standard del settore tra cui, se applicabili: una limitazione di responsabilità per tutte le garanzie di legge vigenti, nella misura massima consentita dalla legge.

(b) Il Sublicenziatario si assicurerà di distribuire il Software Adobe ai suoi distributori ai sensi di un contratto di licenza per la distribuzione applicabile, in favore del Sublicenziatario e dei relativi fornitori, contenente termini che tutelino Adobe nella stessa misura dei Termini di Adobe.

4. Opensource. Il Sublicenziatario non concederà direttamente o indirettamente, o affermerà di concedere, a terze parti alcun diritto o immunità per i diritti proprietari o di proprietà intellettuale di Adobe che renda tale proprietà intellettuale soggetta a una licenza o uno schema open source in cui è presente un requisito, o in cui esiste una disposizione che potrebbe essere interpretata come requisito, di condizione di utilizzo, modifica e/o distribuzione secondo il quale il Software Adobe può essere: (i) reso pubblico o distribuito sotto forma di codice sorgente; (ii) concesso in licenza per la realizzazione di opere derivate oppure (iii) ridistribuibile gratuitamente. Per chiarire, la suddetta restrizione non vieta la distribuzione al Sublicenziatario, che distribuirà gratuitamente il Software Adobe abbinato al Software Google.

5. Termini aggiuntivi. In riferimento a eventuali aggiornamenti, upgrade e nuove versioni del Software Adobe (collettivamente definiti "Upgrade") forniti ai Sublicenziatari, Adobe si riserva il diritto di richiedere termini e condizioni aggiuntivi applicabili esclusivamente all'Upgrade e alle relative versioni future ed esclusivamente nella misura in cui tali restrizioni siano imposte da Adobe a tutti i licenziatari dell'Upgrade in questione. Qualora il Sublicenziatario non accettasse tali termini o condizioni aggiuntivi, non avrà diritti di licenza in relazione all'Upgrade in questione e i suoi diritti di licenza per il Software Adobe cesseranno automaticamente il 90° giorno dalla data in cui tali termini aggiuntivi sono stati messi a sua disposizione.

6. Note sui diritti proprietari. Il Sublicenziatario non eliminerà o modificherà in alcun modo (e richiederà ai suoi distributori di non farlo) le informative sul copyright, i marchi commerciali, i loghi o le notifiche correlate, nonché altre informative sui diritti proprietari di Adobe (e dei suoi eventuali concessori di licenze) riportate su o all'interno del Software Adobe o in materiali allegati.

7. Requisiti tecnici. Il Sublicenziatario e i suoi distributori possono distribuire il Software Adobe e/o l'Upgrade soltanto su dispositivi che (i) soddisfano le specifiche tecniche pubblicate sul sito http://www.adobe.com/mobile/licensees (o su un sito web successivo a questo), e (ii) sono stati verificati da Adobe come spiegato sotto.

8. Verifica e aggiornamento. Il Sublicenziatario deve inviare ad Adobe ogni suo prodotto (e ogni relativa versione) contenente il Software Adobe e/o l'Upgrade ("Prodotto del Sublicenziatario") che non soddisfa i criteri di esonero dalla verifica dei dispositivi che devono essere comunicati da Google, per consentire ad Adobe di effettuare la verifica. Il Sublicenziatario pagherà l'invio di ogni suo prodotto procurandosi i pacchetti di verifica secondo i termini di Adobe validi in quel momento riportati all'indirizzo http://flashmobile.adobe.com/. La verifica verrà effettuata in conformità con la procedura di Adobe valida in quel momento descritta all'indirizzo http://flashmobile.adobe.com/ ("Verifica").

9. Profili e Device Central. Durante il processo di Verifica o alcune altre procedure, al Sublicenziatario verrà richiesto di inserire alcune informazioni di profilo sui suoi Prodotti e di fornire tali informazioni ad Adobe. Adobe potrebbe (i) utilizzare le informazioni di profilo come necessario per verificare il Prodotto del Sublicenziatario (se tale prodotto è soggetto a Verifica) e (ii) visualizzare tali informazioni di profilo nel "sistema Adobe Device Intelligence" presente all'indirizzo https://devices.adobe.com/partnerportal/ e reso disponibile tramite strumenti e servizi di creazione e sviluppo di Adobe per consentire a sviluppatori e utenti finali di vedere come vengono visualizzati i contenuti o le applicazioni nei Prodotti del Sublicenziatario (ad esempio come vengono visualizzate le immagini video su alcuni telefoni).

10. Esportazione. Il Sublicenziatario riconosce che le leggi e le normative degli Stati Uniti limitano l'esportazione e la riesportazione di materiali e dati tecnici degli Stati Uniti che potrebbero includere il Software Adobe. Il Sublicenziatario accetta di non esportare o riesportare il Software Adobe senza le eventuali e opportune autorizzazioni degli Stati Uniti e dei governi stranieri.

11. Termini per il pass-through di tecnologia.

(a) Tranne se in conformità con autorizzazioni o accordi vigenti stipulati per, da o con le parti interessate, i Sublicenziatari non utilizzeranno il, e non consentiranno l'utilizzo del, Software Adobe per la codifica o decodifica di dati mp3 esclusivamente audio (.mp3) su dispositivi diversi dai PC (ad es. cellulari o set-top box), e i codificatori o decodificatori mp3 presenti nel Software Adobe non possono essere utilizzati da prodotti diversi dal Software Adobe. Il Software Adobe può essere utilizzato per la codifica o decodifica di dati MP3 presenti in file swf o flv contenenti video, foto o altri dati. Il Sublicenziatario riconosce che l'utilizzo del Software Adobe su dispositivi diversi dai PC, come descritto nella parte dei divieti di questa sezione, potrebbe richiedere il pagamento di royalty di licenza o di altre somme a terze parti che potrebbero detenere i diritti di proprietà intellettuale relativi alla tecnologia MP3; riconosce inoltre che né Adobe né il Sublicenziatario hanno pagato royalty o altre somme per i diritti di proprietà intellettuale di terze parti legali a tale utilizzo. Se al Sublicenziatario occorre un codificatore o decodificatore MP3 per tale utilizzo, sarà responsabile dell'ottenimento della licenza necessaria per la proprietà intellettuale, compresi eventuali diritti di brevetto vigenti.

(b) Il Sublicenziatario non utilizzerà, copierà, riprodurrà e modificherà (i) il codice sorgente di On2 (fornito più avanti come componente del Codice sorgente) al fine di consentire nel Software Adobe la decodifica di video in formato di file video Flash (.flv o .f4v) e (ii) il codice sorgente di Sorenson Spark (fornito più avanti come componente del Codice sorgente) per la finalità limitata di creare correzioni dei bug e miglioramenti del rendimento per il Software Adobe. Tutti i codec forniti con il Software Adobe possono essere utilizzati e distribuiti esclusivamente come componenti integranti del Software Adobe e nessun'altra applicazione, comprese le altre applicazioni Google, può accedervi.

(c) Il Codice sorgente può essere fornito con un codec AAC e/o HE-AAC ("il Codec AAC"). L'utilizzo del Codec AAC è consentito a condizione che il Sublicenziatario ottenga un'adeguata licenza di brevetto che comprenda i brevetti necessari forniti da VIA Licensing per i prodotti finiti per o in cui verrà utilizzato il Codec AAC. Il Sublicenziatario riconosce e accetta che ai sensi del presente Contratto Adobe non fornisce al Sublicenziatario o ai relativi sublicenziatari una licenza di brevetto per un Codec AAC.

(d) IL CODICE SORGENTE PUÒ CONTENERE CODICE CONCESSO IN LICENZA AI SENSI DELLE LICENZE PER IL PORTAFOGLIO DI BREVETTI AVC PER L'UTILIZZO PERSONALE E NON COMMERCIALE DA PARTE DI UN CONSUMATORE AL FINE DI (i) CODIFICARE VIDEO IN CONFORMITÀ AGLI STANDARD AVC ("VIDEO AVC") E/O (ii) DECODIFICARE UN VIDEO AVC CODIFICATO DA UN CONSUMATORE IMPEGNATO IN UN'ATTIVITÀ PERSONALE E NON COMMERCIALE E/O OTTENUTO DA UN FORNITORE DI VIDEO AUTORIZZATO A FORNIRE TALE VIDEO. NESSUNA LICENZA VIENE CONCESSA O SARÀ CONSIDERATA IMPLICITA PER QUALSIASI ALTRO UTILIZZO. ULTERIORI INFORMAZIONI SONO DISPONIBILI SUL SITO WEB DI MPEG LA, L.L.C ALL'INDIRIZZO http://www.mpegla.com.

12. Aggiornamento. Il Sublicenziatario non aggirerà i tentativi di Google o Adobe di aggiornare il Software Adobe in tutti i prodotti del Sublicenziatario in cui è integrato il Software Adobe abbinato al Software Google ("Prodotti del Sublicenziatario").

13. Note su attribuzione e proprietà. Il Sublicenziatario indicherà il Software Adobe nelle specifiche del suo Prodotto disponibili pubblicamente e inserirà l'adeguato branding del Software Adobe (escludendo il logo aziendale di Adobe) nei materiali di packaging o di marketing del Prodotto del Sublicenziatario in modo coerente con il branding di altri prodotti di terze parti presenti nel Prodotto del Sublicenziatario.

14. Nessuna garanzia. IL SOFTWARE ADOBE VIENE RESO DISPONIBILE AL SUBLICENZIATARIO PER L'UTILIZZO E LA RIPRODUZIONE "COSÌ COM'È" E ADOBE NON FORNISCE ALCUNA GARANZIA IN MERITO ALL'UTILIZZO O AL RENDIMENTO DEL SOFTWARE. ADOBE E I SUOI FORNITORI NON FORNISCONO, E NON POSSONO FORNIRE, GARANZIE IN MERITO AL RENDIMENTO O AI RISULTATI OTTENUTI DALL'UTILIZZO DEL SOFTWARE ADOBE. FATTE SALVE EVENTUALI GARANZIE, CONDIZIONI, DICHIARAZIONI O TERMINI NELLA MISURA IN CUI GLI STESSI NON POSSANO ESSERE ESCLUSI O LIMITATI DALLA LEGGE VIGENTE NELLA GIURISDIZIONE DEL SUBLICENZIATARIO, ADOBE E I SUOI FORNITORI NON RICONOSCONO ALCUNA GARANZIA, CONDIZIONE, DICHIARAZIONE O TERMINE (ESPLICITI O IMPLICITI, DI LEGGE, DIRITTO CONSUETUDINARIO, PERSONALIZZATI, DI UTILIZZO O ALTRO) COMPRESE, SENZA ALCUNA LIMITAZIONE, LA NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZE PARTI, LA COMMERCIABILITÀ, L'INTEGRAZIONE, LA QUALITÀ SODDISFACENTE O L'IDONEITÀ PER UN FINE PARTICOLARE. IL SUBLICENZIATARIO ACCETTA DI NON FORNIRE ALCUNA GARANZIA, ESPLICITA O IMPLICITA, PER CONTO DI ADOBE.

15. Limitazione di responsabilità. IN NESSUN CASO ADOBE O I SUOI FORNITORI SARANNO RESPONSABILI NEI CONFRONTI DEL SUBLICENZIATARIO PER DANNI, RECLAMI O COSTI DI QUALSIASI GENERE, PER DANNI CONSEQUENZIALI, INDIRETTI O INCIDENTALI O PER MANCATO GUADAGNO O PERDITA DI RISPARMI, ANCHE NEL CASO IN CUI UN RAPPRESENTANTE DI ADOBE SIA STATO AVVERTITO DELLA POSSIBILITÀ DEL VERIFICARSI DI TALI PERDITE, DANNI, RECLAMI O COSTI PER QUALSIASI RECLAMO DI TERZE PARTI. LE PRECEDENTI LIMITAZIONI ED ESCLUSIONI SI APPLICANO NELLA MISURA CONSENTITA DALLA LEGGE IN VIGORE NELLA GIURISDIZIONE DEL SUBLICENZIATARIO. LA RESPONSABILITÀ COLLETTIVA DI ADOBE E QUELLA DEI SUOI FORNITORI AI SENSI DI O IN RELAZIONE AL PRESENTE CONTRATTO SARÀ LIMITATA ALLA SOMMA COMPLESSIVA DI MILLE DOLLARI ($ 1000). Nessuna parte del presente Contratto limita la responsabilità di Adobe nei confronti del Sublicenziatario in caso di morte o lesioni personali causate da negligenza o inganno (frode) di Adobe. Adobe agisce per conto dei suoi fornitori al fine di declinare, escludere e/o limitare obblighi, garanzie e responsabilità come previsto nel presente Contratto, con esclusione di qualsiasi altro aspetto e scopo.

16. Termini per la protezione dei contenuti

(a) Definizioni.

Con "Regole di conformità e affidabilità" si intende il documento che spiega le regole di conformità e affidabilità per il Software Adobe disponibile all'indirizzo http://www.adobe.com/mobile/licensees o su un sito web successivo a questo.

Con "Funzioni di protezione dei contenuti" si intendono gli aspetti del Software Adobe studiati per garantire il rispetto delle Regole di conformità e affidabilità e per impedire la riproduzione, la copia, la modifica, la ridistribuzione o altre azioni in relazione ai contenuti digitali distribuiti per l'utilizzo del Software Adobe da parte degli utenti quando tali azioni non sono autorizzate dai proprietari di tali contenuti o dai relativi distributori autorizzati.

Con "Codice di protezione dei contenuti" si intende il codice presente in alcune versioni del Software Adobe che attiva Funzioni di protezione dei contenuti specifiche.

Con "Chiave" si intende un valore crittografico contenuto nel Software Adobe da utilizzare per la decrittografia dei contenuti digitali.

(b) Limitazioni di licenza. Il diritto del Sublicenziatario di utilizzare le licenze in relazione al Software Adobe è soggetto alle limitazioni e agli obblighi aggiuntivi spiegati di seguito. Il Sublicenziatario si assicurerà che i suoi clienti rispettino tali limitazioni e obblighi nella stessa misura imposta al Sublicenziatario in relazione al Software Adobe; l'eventuale mancato rispetto di questi obblighi e limitazioni aggiuntivi da parte dei clienti del Sublicenziatario sarà considerato una violazione materiale da parte del Sublicenziatario.

b.1. Il Sublicenziatario e i suoi clienti possono distribuire soltanto il Software Adobe che rispetta le Regole di conformità e affidabilità, come confermato dal Sublicenziatario durante il processo di verifica precedentemente descritto nei Termini di Adobe.

b.2. Il Sublicenziatario non (i) aggirerà le Funzioni di protezione dei contenuti del Software Adobe o di eventuale Software Adobe correlato utilizzato per criptare o decriptare contenuti digitali per l'utilizzo autorizzato del Software Adobe da parte degli utenti o (ii) svilupperà o distribuirà prodotti ideati per aggirare le Funzioni di protezione dei contenuti del Software Adobe o di eventuale Software Adobe correlato utilizzato per criptare o decriptare contenuti digitali per l'utilizzo autorizzato del Software Adobe da parte degli utenti.

(c) Le Chiavi sono qui definite come Informazioni riservate di Adobe; il Sublicenziatario, in riferimento alle Chiavi, si atterrà alla Procedura di gestione del codice sorgente di Adobe (fornita da Adobe su richiesta).

(d) Provvedimento ingiuntivo. Il Sublicenziatario riconosce che una violazione del presente Contratto può compromettere le Funzioni di protezione dei contenuti del Software Adobe e può causare danni notevoli e di lunga durata agli interessi di Adobe e dei proprietari di contenuti digitali che fanno affidamento su tali Funzioni di protezione dei contenuti; riconosce inoltre che i risarcimenti monetari potrebbero essere inadeguati per ripagare del tutto tali danni. Di conseguenza, il Sublicenziatario riconosce anche che Adobe può avere il diritto di richiedere, oltre a risarcimenti monetari, un provvedimento ingiuntivo per evitare o limitare il danno causato da tale violazione.

17. Terze parti beneficiarie designate. Adobe Systems Incorporated e Adobe Software Ireland Limited sono le terze parti beneficiarie designate del contratto di Google stipulato con il Sublicenziatario in relazione al Software Adobe compresi, a titolo esemplificativo, i Termini di Adobe. Il Sublicenziatario riconosce, nonostante qualunque indicazione contraria contenuta nel suo accordo con Google, che Google può rivelare l'identità del Sublicenziatario ad Adobe e attestare per iscritto che il Sublicenziatario ha stipulato un contratto di licenza con Google che comprende i Termini di Adobe. Il Sublicenziatario deve stipulare un accordo con ogni suo licenziatario e, se tali licenziatari sono autorizzati a ridistribuire il Software Adobe, tale accordo comprenderà i Termini di Adobe.

Inoltre, l'utilizzo da parte dell'utente di determinati componenti di Chrome OS è soggetto ai termini elencati di seguito:

MPEG-4

IL PRESENTE PRODOTTO VIENE CONCESSO IN LICENZA AI SENSI DELLE LICENZE PER IL PORTAFOGLIO DI BREVETTI VIDEO MPEG-4 PER L'UTILIZZO PERSONALE E NON COMMERCIALE DA PARTE DI UN CONSUMATORE AL FINE DI (i) CODIFICARE VIDEO IN CONFORMITÀ ALLO STANDARD VIDEO MPEG-4 ("VIDEO MPEG-4") E/O (ii) DECODIFICARE UN VIDEO MPEG-4 CODIFICATO DA UN CONSUMATORE IMPEGNATO IN UN'ATTIVITÀ PERSONALE E NON COMMERCIALE E/O OTTENUTO DA UN FORNITORE DI VIDEO AUTORIZZATO DA MPEG LA A FORNIRE TALE VIDEO. NESSUNA LICENZA VIENE CONCESSA O DEVE ESSERE CONSIDERATA IMPLICITA PER QUALSIASI ALTRO UTILIZZO. ULTERIORI INFORMAZIONI, COMPRESE QUELLE COLLEGATE ALLE LICENZE E AGLI UTILIZZI PROMOZIONALI, INTERNI E COMMERCIALI SONO DISPONIBILI SUL SITO WEB DI MPEG LA, L.L.C. ALL'INDIRIZZO HTTP://WWW.MPEGLA.COM.