Royal National Lifeboat Institution

L'RNLI (Royal National Lifeboat Institution) è l'ente non profit che salva vite in mare. Dal 1824, i bagnini e gli equipaggi di salvataggio dell'RNLI hanno salvato almeno 140.000 vite in mare grazie alle donazioni.

Portata della missione

Medium

Settore

Pubblico, servizi a vantaggio della comunità

Obiettivi

Trova sostenitori

Aumenta l'awareness

Trova, forma ed entra in contatto con i volontari

Prodotto

Google Ad Grants

Programma non profit di YouTube

Diritti d'autore delle foto

Nigel Millard/RNLI

Sito web

https://rnli.org/

La sfida

L'RNLI salva in media 24 vite ogni giorno. Offre un servizio di ricerca e salvataggio mediante scialuppa disponibile su richiesta 24 ore su 24 nel Regno Unito e in Irlanda, nonché un servizio stagionale di bagnino. Le attività dell'RNLI sono rese possibili dalle donazioni dei sostenitori. Sviluppare la sensibilizzazione verso la missione dell'organizzazione è quindi un aspetto cruciale.

Storia

L'RNLI utilizza gli strumenti di Google per offrire un'esperienza indimenticabile ai sostenitori esistenti e per attrarre nuovi potenziali donatori.

L'organizzazione conta più di 230 lance di salvataggio tra Regno Unito e Irlanda. Su ogni imbarcazione di salvataggio è presente una videocamera che registra l'intera azione di soccorso. I filmati vengono poi pubblicati su YouTube per mostrare ai sostenitori quanto sia prezioso il loro contributo. Che si tratti di un peschereccio sballottato da una violenta tempesta con forza 11 o di un cucciolo bagnato fradicio e tremante che ritrova il suo padrone, questi importanti contenuti condivisibili mostrano il lavoro dell'organizzazione anche al pubblico più giovane. Il canale YouTube dell'RNLI riceve in media 75.000 visualizzazioni al mese e conta 10.000 iscritti.

Dal 2005, l'RNLI utilizza Google Ads e Ad Grants per raggiungere nuovi sostenitori. I donatori giusti al momento giusto. Dieci anni più tardi, quando l'RNLI è stato al centro di un importante documentario della BBC, Ad Grants è stato utilizzato per sfruttare al massimo questa opportunità di sensibilizzazione. Grazie a contenuti pertinenti e targeting efficiente, sono state raggiunte visite e donazioni da record.

L'RNLI utilizza da tempo Google Analytics per analizzare i dati di traffico e il comportamento degli utenti. Dal 2014, queste statistiche sono state inserite nella prima strategia di contenuti a livello di organizzazione. L'RNLI non si limita ad analizzare i rapporti, ma agisce in base a essi. L'organizzazione si impegna a garantire che i contenuti online siano adatti al pubblico e che i siti favoriscano le azioni di cui ha bisogno.

"Utilizzare gli strumenti forniti da Google ci ha consentito di esplorare nuovi modi per incrementare la visibilità del nostro ente e del lavoro svolto dai volontari."

Nigel Saxon, Manager Emedia, RNLI

Impatto

In qualità di organizzazione non profit il cui reddito proviene per il 92% da donazioni, l'RNLI può continuare a salvare vite in mare ogni giorno, grazie a un piccolo aiuto dagli strumenti di Google per il non profit che aumentano la sua visibilità e le donazioni derivanti.

Scopri come le altre organizzazioni utilizzano Google per il non profit per produrre effetti concreti.