Benevole at Home

La missione di Benevole at Home consiste nell'offrire un sostegno ai nuclei familiari vulnerabili condividendo risorse con madri single e i loro figli e organizzando incontri locali con volontari dello stesso quartiere.

Portata della missione

Small

Settore

Pubblico, servizi a vantaggio della comunità

Obiettivi

Aumenta l'awareness

Aumenta la tua visibilità

Aumenta le iscrizioni

Coinvolgi il pubblico

Condivisione dei dati

Genera contenuti per YouTube

Raccolta fondi

Trova sostenitori

Trova, forma ed entra in contatto con i volontari

Visualizza i dati su una mappa

Prodotto

G Suite per il non profit

Google Ad Grants

Programma non profit di YouTube

Diritti d'autore delle foto

Benevole at Home

Sito web

http://www.benevoleathome.org/

La sfida

In Francia, un bambino su cinque vive al di sotto della soglia della povertà1 e l'85% delle famiglie di genitori single è composto dalle madri e i loro figli2. Benevole at Home era in cerca di una soluzione per trovare una casa agli oltre 30.000 bambini che vivono per strada e aiutare le madri che lottano per mantenere se stesse e la propria famiglia. L'innovativo approccio adottato per aiutare le famiglie bisognose distingue Benevole at Home da molte altre organizzazioni non profit. Invece che limitarsi unicamente a raccogliere donazioni, Benevole at Home crede che stabilire un legame con un volontario aiuti le madri single a scongiurare un potenziale isolamento mentre ricevono le risorse di cui hanno bisogno. Inoltre, questo tipo di sostegno comunitario limita il numero degli abbandoni di neonati, diminuisce il rischio di depressione e aiuta a migliorare l'autostima degli individui più vulnerabili. Trattandosi di una startup non profit, Benevole at Home aveva bisogno degli strumenti giusti per sviluppare la propria organizzazione e migliorare l'impatto dei propri interventi, mantenendo i costi bassi. Era in cerca di un sistema per mettere in contatto le persone bisognose con membri della comunità altruisti. Inoltre, essendo interamente gestita da volontari e non potendo contare su impiegati a tempo pieno, la disponibilità in termini di tempo è estremamente limitata. Benevole at Home aveva bisogno di un sistema per centralizzare i processi e risparmiare tempo. Con l'aiuto degli strumenti di Google, Benevole at Home ha potuto trasformare il proprio progetto in realtà.

Storia

I potenziali beneficiari utilizzano gli strumenti di Google durante la loro ricerca di aiuto tramite Benevole at Home. Una giovane madre single indigente potrebbe cercare su Google un'organizzazione che la aiuti, utilizzando frasi come "Ho bisogno di assistenza sociale", "Non ho soldi per comprare da mangiare al mio neonato" o "Aiuti per madri single". Con Ad Grants, quando vengono inserite queste frasi Benevole at Home può pubblicare annunci in modo che le persone in difficoltà possano contattare facilmente l'organizzazione. Dopo aver individuato l'organizzazione, la madre single può usare Google Maps per trovare i volontari più vicini. All'interno della mappa, può trovare il volontario più vicino in grado di fornirle pannolini e latte. Attraverso i Moduli Google dell'associazione, può contattare il volontario per organizzare un incontro in un bar. Oltre a trovare i singoli volontari, le persone in difficoltà possono trovare altre organizzazioni umanitarie partner (Croce Rossa, Esercito della Salvezza, Restos du cœur) tramite Google My Maps di Benevole at Home. Per rafforzare i legami delle persone che vivono nello stesso quartiere, il primo passo è farle incontrare. Google My Maps non lo rende solo possibile, ma anche facile. Poter consultare la posizione dei volontari e accedere facilmente a questi dati è fondamentale, visto che gli incontri locali tra i beneficiari e i volontari sono il cuore della missione di Benevole at Home. Trovare volontari può essere molto difficile, per questo Benevole at Home si affida ad Ad Grants per arruolare nuovi collaboratori locali oltre che per trovare potenziali beneficiari. Le persone bisognose possono facilmente trovare l'organizzazione così come i volontari disposti a fare qualcosa per la propria comunità. Dopo aver individuato i beneficiari e i volontari, coordinare i colloqui e i controlli preliminari, gestire gli appuntamenti e tracciare i risultati può essere dispendioso in termini di tempo e poco efficace. Con G Suite, Benevole at Home ha potuto centralizzare e semplificare i processi interni gestiti dai volontari.

Impatto

Avviata nel 2015, Benevole at Home ha presto avuto bisogno di migliorare la gestione delle proprie operazioni. L'utilizzo di Google Ad Grants le ha permesso di espandersi e raggiungere dai 70 ai 100 nuovi beneficiari al mese. Ad Grants è stato uno strumento fondamentale anche per la ricerca di nuovi volontari. Benevole at Home arruola sistematicamente dagli 80 ai 100 volontari al mese ed è costantemente alla ricerca del supporto di organizzazioni umanitarie e di associazioni. Ha esteso la propria rete di oltre 1000 volontari in tutta la Francia ed è riuscita ad aiutare più di 100 famiglie al mese. Ha lanciato un canale YouTube su cui pubblica video che condivide attraverso diverse piattaforme e social media. Molti dei suoi video, come Créateur de rencontres solidaires (tradotto "Facilitatori di incontri solidali"), sono stati visualizzati più di 1000 volte e hanno consentito all'organizzazione di mostrare le immagini di alcuni loro beneficiari, tra cui dei bambini piccoli, e di far conoscere le procedure adottate per aiutare i bisognosi. Il canale YouTube di Benevole at Home mostra il lavoro dell'organizzazione a potenziali donatori e volontari. Tra selezione di volontari e beneficiari, monitoraggio dei risultati e organizzazione degli incontri, Benevole at Home deve gestire operazioni talvolta complesse. Utilizzare G Suite ha aiutato a centralizzare e semplificare diversi processi, permettendo di risparmiare diverse ore a settimana. Con i Fogli Google, Benevole at Home può assegnare facilmente un codice identificativo a ogni beneficiario e a ogni volontario per tenere traccia dei progressi e dei successi del programma. Siccome è possibile aggiornare questi documenti in tempo reale da qualunque luogo, gli operatori dell'organizzazione possono tenere aggiornati i beneficiari e i volontari in modo semplice e pratico. Prima di passare a G Suite, Benevole at Home utilizzava diversi prodotti che non permettevano di avere una base di dati centrale per gestire l'organizzazione e le collaborazioni, per cui esistevano diverse versioni di uno stesso documento. Benevole at Home svolge le operazioni amministrative di tutti i giorni mentre porta avanti la propria missione utilizzando i diversi strumenti per il lavoro di Google. È stata in grado di espandere il proprio raggio d'azione e il proprio impatto utilizzando Ad Grants per promuovere il proprio lavoro e trovare nuovi volontari. G Suite ha semplificato le attività amministrative in modo che tutti gli impiegati interni possano facilmente controllare lo stato di un beneficiario o di un volontario. Le corrispondenze trovate tramite Google My Maps sono il fulcro delle attività di sostegno alle persone bisognose e vulnerabili, a cui vengono assegnate risorse e volontari. Con Google per il non profit, Benevole at Home può lavorare in modo efficace ed efficiente aiutando un numero maggiore di beneficiari, espandendo le proprie attività e concentrandosi sulla propria missione senza alcun costo aggiuntivo.

1. Dati di UNICEF Francia, 8 giugno 2015
2. Dati del Ministro francese per la famiglia e per l'infanzia

Scopri come le altre organizzazioni utilizzano Google per il non profit per produrre effetti concreti.